Ecografia delle anse intestinali e visita gastroenterologica

Aggiornamento: 9 dic 2020

DI COSA SI TRATTA

È un esame semplice e indolore, non invasivo e senza controindicazioni che permette di studiare buona parte dell'intestino. L’area addominale da esaminare viene preliminarmente inumidita da un gel che consente la trasmissione in profondità degli ultrasuoni emessi dalla sonda. Ci si avvale di una sonda diversa dalle sonde che normalmente si utilizzano in ecografia.

L’ecografia delle anse intestinali viene eseguita per indagare malattie infiammatorie croniche intestinali (morbo di Crohn, Rettocolite ulcerosa, Diverticolosi), o per monitorare queste malattie. E' possibile studiare gli ispessimenti della parete intestinale (che possono verificarsi in seguito a infiammazione o a infezione come nelle gastroenteriti), ma anche ciò che sta accanto all’intestino, come linfonodi o liquido addominale.


Normalmente il controllo ecografico viene prescritto a seguito degli esiti di una visita gastroenterologica. La possibilità di effettuare l'ecografia delle anse intestinali congiuntamente alla visita gastroenterologica in questo caso può fornire un importante supporto sia diagnostico che terapeutico.


Contatta il centro medico Wellssuite per richiedere un consulto completo.




100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti